Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il peccato. Chi è costui? Apologia di un «nobile» decaduto - Raffaele Ruffo
Il peccato. Chi è costui? Apologia di un «nobile» decaduto - Raffaele Ruffo

Il peccato. Chi è costui? Apologia di un «nobile» decaduto

Raffaele Ruffo
pubblicato da San Paolo Edizioni

Prezzo online:
17,10
18,00
-5 %
18,00
Disponibile in 4-5 giorni. la disponibilità è espressa in giorni lavorativi e fa riferimento ad un singolo pezzo
34 punti carta PAYBACK
Prodotto acquistabile con Carta del Docente e 18App

Il volume propone una riflessione semplice, ma allo stesso documentata, sul "peccato. L'autore spiega perché approfondire la realtà del peccato aiuti ad approfondire la realtà della misericordia di Dio e la chiamata alla santità di ogni essere umano. Per raggiungere tale scopo vengono chiariti alcuni aspetti inerenti al peccato. Per esempio, che il peccato originale non è di Adamo ed Eva, ma di Satana; che c'è differenza tra male e peccato; che compiere un vero e proprio peccato non è poi così semplice, perché bisogna che si verifichino condizioni precise. Un capitolo centrale è dedicato in particolare al modo concreto in cui Gesù ha liberato l'intera umanità e ogni essere umano dal peccato. Il volume si conclude con una breve catechesi, chiara e "simpatica", per aiutare a celebrare con frutto il sacramento della riconciliazione.

Dettagli down

Generi Religioni e Spiritualità » Cristianesimo » Teologia cristiana » Chiesa cattolica e altre Chiese cristiane » Chiesa cattolica romana » Vita e pratica cristiana » Vita e pratica cristiana

Editore San Paolo Edizioni

Collana Universo teologia

Formato Libro

Pubblicato 11/07/2020

Pagine 160

Lingua Italiano

Isbn o codice id 9788892222113

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Il peccato. Chi è costui? Apologia di un «nobile» decaduto"

Il peccato. Chi è costui? Apologia di un «nobile» decaduto
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima