Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Il legame tra violenza e religione è al centro dell'intera opera di René Girard, critico letterario e antropologo franco-americano, il quale, poco più di quaranta anni fa, pubblicava una teoria sulla genesi del sacro subito salutata come «la prima teoria realmente atea del religioso e del sacro». L'origine dell'ipotesi girardiana è da individuarsi nella lettura del ciclo di Edipo, condotta tra il 1965 e il 1968 con gli strumenti concettuali della teoria mimetica esposta nel 1961 in Menzogna romantica e verità romanzesca; al termine di una rielaborazione decennale, durante la quale si confronta con Durkheim, Mauss, Lévi-Strauss, i maggiori testi dell'etnografia anglosassone e la mitografia di numerose culture, Girard propone una teoria dell'origine della religione basata sul tema del linciaggio fondatore. Il titolo dell'opera del 1972, La violenza e il sacro, deve essere inteso come una vera e propria equivalenza tra i due termini: la violenza è il sacro, almeno nella sua accezione arcaica.

Dettagli

Generi Politica e Società » Sociologia e Antropologia » Antropologia: Opere generali » Sociologia: Opere generali

Editore Gangemi Editore

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 09/03/2017

Lingua Italiano

EAN-13 9788849295320

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "La violenza sacrificale e il suo superamento"

La violenza sacrificale e il suo superamento
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima