Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

Brillante studente della Berkeley University e geniale hacker nel tempo libero, Albert Gordon inventa un software che gli consente di controllare qualsiasi sistema informatico. L'enorme ricchezza ottenuta dallo sfruttamento del programma è solo il primo passo verso il vero obiettivo: cambiare il mondo. Col potere conferitogli dal denaro e dalla capacità di accedere ai dati delle agenzie governative del pianeta, riunisce un gruppo di hacker e neuroscienziati con lo scopo di progettare e stabilire il nuovo ordine mondiale. La scalata al dominio del mondo ha successo e in pochi anni le guerre, la fame e le malattie diventano storia del passato. Tutto procede secondo i piani, finché Alicia, psicologa e membro del gruppo di Albert, s'impadronisce del potere costringendo il suo fondatore alla fuga. L'ambizione della donna, unita allo spregiudicato uso di un potente strumento di condizionamento mentale, trasformano l'oligarchia illuminata che ha creato il nuovo ordine mondiale nella peggiore delle dittature. Mentre la psicologa diventa sempre più potente e progetta di estendere all'inverosimile il condizionamento dei comportamenti umani, in una piccola isola sperduta del Mediterraneo cresce in clandestinità l'ultimo membro dei Gordon: Roger, nato dall'unione di un'indigena col figlio fuggiasco di quello che era stato l'uomo più potente del pianeta, adesso ricercato dalla polizia.
La vita scorre tranquilla per il giovane Gordon, ignaro del segreto che ha portato il padre ad approdare e stabilirsi in quel piccolo borgo marinaro, e mentre nelle metropoli il governo esercita nuovi e più efficaci strumenti di condizionamento delle masse, sotto il sole caldo del Mediterraneo meridionale l'ultimo dei Gordon assimila la cultura semplice e profonda di quella popolazione ai margini del progresso, classificata dal Sistema come "grappolo demografico ininfluente".
Ancora adolescente, Roger scopre casualmente una disperata richiesta d'aiuto del nonno Albert; messaggio che, molti anni prima, il padre aveva deciso di non accogliere per timore delle conseguenze sulla storia d'amore con la futura moglie. L'appello viene raccolto dal figlio, che parte alla volta di San Francisco dove diventa uno "Scultore di anime", come a quel tempo il regime chiamava gli psicologi che supportavano il controllo della popolazione.
A Roger Gordon si uniranno un colonnello di polizia rimasto fedele a suo nonno, e un gruppo di ex pazienti liberati dalla più subdola forma di condizionamento mai concepita. L'attacco al potente ed efficiente sistema di controllo delle informazioni e della mente che opprimeva il pianeta, coinvolgerà tre generazioni della famiglia Gordon e avrà come teatro di scontro San Francisco, la nuova capitale del mondo
Tra le righe che descrivono una guerra combattuta con le tastiere dei computer emerge l'individuo e la sua psiche, i meccanismi che ne condizionano lo sviluppo.

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Lo scultore di anime"

Lo scultore di anime
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima