Mondadori Store

Trova Mondadori Store

Benvenuto
Accedi o registrati

lista preferiti

Per utilizzare la funzione prodotti desiderati devi accedere o registrarti

Vai al carrello
 prodotti nel carrello

Totale  articoli

0,00 € IVA Inclusa

quarta

Per la prima volta un romanzo ungherese racconta l'occupazione ottomana dalla parte dei turchi.

Attraverso uno sguardo imprevedibile,
l'Ungheria del Cinquecento viene presentata
nella sua natura di Paese complesso e multiculturale.

Romanzo vincitore del premio europeo
per la letteratura nel 2012.

Questo romanzo trasporta il lettore in un viaggio avventuroso attraverso l'Ungheriadel XVI secolo, quando una parte del Paeseapparteneva al sultanato del glorioso Solimano il Magnifico, terra di confine instabile tra l'Oriente e l'Occidente. Ne è protagonista un ragazzo turco, sa, appartenente alla più alta aristocrazia della città di Pécs. Attraverso le sue avventure, la narrazione scivola gradualmente nel mondo delle Mille e una notte, dove negli harem si celano affascinanti donne velate, nei giardini abbondano pesche e datteri, per le vie risuona il canto del müezzin, mentre i fitti boschi e le valli selvagge sono infestati da briganti pronti a tutto, anche ad attaccare i numerosi castelli ungheresi sparsi lungo la frontiera. La storia rende in maniera esemplare lo spaccato di un'epoca in cui profondi furono gli stravolgimenti degli usi e costumi apportati dagli ottomani nella regione. Centrale è la funzione della religione, in un'ottica di sincretismo davvero straordinaria: l'autore è fermamente convinto che il Corano e la Bibbia non si possano leggere separatamente.
Viktor Horváth è nato a Pécs (Ungheria) nel 1962. Fra il 2003 e 2006 ha studiato per il suo dottorato di ricerca in Filosofia all'Università di Miskolc. Dal 2003 insegna Teoria delle strutture poetiche e Storia della forma nel Medioevo all'Università di Pécs. Traduce da inglese, tedesco e spagnolo. Nel 2004 ha pubblicato la guida Through Other New York Variations. Lo specchio turco è la sua prima opera narrativa.

Amedeo Di Francesco è professore ordinario di Lingua e letteratura ungherese all'Università di Napoli "L'Orientale" e dottore h.c. delle Università di Miskolc e Debrecen. Nell'ambito della sua attività ha ricevuto numerosi premi e onorificenze, tra cui nel 2002 l'Onorificenza della Croce Media al merito della Repubblica di Ungheria «in riconoscimento della sua meritevole attività svolta nell'interesse della tutela e dello sviluppo delle relazioni italo-ungheresi» e nel 2006 il premio "Lotz János" dell'Associazione Internazionale di Studi Ungheresi «per la sua attività scientifica, didattica, organizzativa e di traduttore nel campo della magiaristica».

Dettagli

Generi Romanzi e Letterature » Romanzi contemporanei

Editore Imprimatur

Formato Ebook con Adobe DRM

Pubblicato 22/07/2016

Lingua Italiano

EAN-13 9788868305031

0 recensioni dei lettori  media voto 0  su  5

Scrivi una recensione per "Lo specchio turco"

Lo specchio turco
 

Accedi o Registrati  per aggiungere una recensione

usa questo box per dare una valutazione all'articolo: leggi le linee guida
torna su Torna in cima